Via Cancellieri 30 51100 Pistoia
Telefono 338 4840935
email: vigilanza.pistoia@wwfpistoiaprato.it
Per particolari urgenze nelle zone di
Quarrata, Casalguidi, Montale e Agliana
potrete contattare: 347 8006194
Per i comuni montani della provincia
di Pistoia contattare: 339 4025776
Per l’area pratese: 320 3613851

Per i comuni della Valdinievole contattare:
338 4174934

Si raccomanda comunque
di comunicare sempre la notizia
al fax o alla email sopra indicati.

  Padule di Fuchecchio



ALLA C.A DEL CANDIDATO/A A SINDACO DI PISTOIA : 10 DOMANDE SU/PER PISTOIA DAL WWF PISTOIA PRATO

Gent.le candidato/a,

Il Comitato per il WWF di Pistoia e Prato  – che opera nella nostra zona da più di 30 anni – ritiene la politica ambientale una condizione imprescindibile dal buon governo del territorio.

Anche a Pistoia le dinamiche e le criticità ambientali, sono tante e tutte importanti.

Per questo motivo ci preme, in forza della Sua candidatura alle elezioni amministrative del prossimo mese di giugno, sapere cosa pensa in merito ad alcuni punti che riteniamo

essenziali. Sono 10 domande “su e per” Pistoia. Le trova elencate nel documento allegato.

Le chiediamo di risponderci alla nostra casella pistoia-prato@wwf.it, per far si che le Sue risposte vengano poi estese a tutto il nostro corpo associativo territoriale.

Nel rigranziarLa, Le porgiamo i ns. più cordiali saluti

WWF PT PO

A tutti i candidati a sindaco al Comune di Pistoia, elezioni 2017

10 DOMANDE SU E PER PISTOIA

PREMESSA

Quante e quali risorse prevede di stanziare nelle politiche ambientali comunali, qualora venisse eletto?

  1. MOBILITA’ E SPAZI URBANI

Con riferimento all’approvazione del recente PUMS (Piano Urbano della Mobilità Sostenibile), cosa prevede il Suo programma riguardo ad una maggiore pedonalizzazione del centro storico, al potenziamento dei parcheggi scambiatori dotati di bike sharing ed alla revisione e all’aumento delle piste ciclabili (con la creazione di rastrelliere e parcheggi coperti)? E cosa pensa in merito all’abbandono dell’idea di nuovi parcheggi nella cinta urbana e al conseguente potenziamento del trasporto pubblico?

  1. VILLE SBERTOLI

Quale futuro per le Ville Sbertoli? Pensa di mantenere una funzione/vocazione pubblica o ha in mente altri progetti?

  1. AREA EX-CEPPO

Quale futuro per l’area ex-Ceppo? Nel Suo programma, è prevista la trasformazione dell’esistente in un polmone verde per la città (con un edificato da destinare a funzioni pubbliche e parcheggi a servizio della città)?

  1. GESTIONE DEI RIFIUTI

Con riferimento al Piano d’Ambito dell’A.T.O. Toscana Centro, è d’accordo ad introdurre integralmente la P.a.p. (raccolta differenziata Porta-a-Porta), vista l’inutilità di applicarla a “macchia di leopardo” (atteso che, entro il 2012, si sarebbe dovuta assestare al 65%, contro il 44% attuale)?

Nel Suo programma, è previsto un impianto di compostaggio per ridurre il costo del trasporto della frazione organica, che attualmente viene conferita a Montespertoli?

  1. BIODIVERSITA’ E VIVAISMO SOSTENIBILE

Ritiene corretto attuare una riflessione sulla conservazione della biodiversità a livello comunale, limitando immediatamente l’utilizzo di anticrittogamici e geodisinfestanti nel settore vivaistico, alla luce della Direttiva Comunitaria e del relativo D.Lgs. 150/2012 di recepimento, che prevede un utilizzo sostenibile di tali presidi sanitari?

Ritiene inoltre utile istituire un tavolo di concertazione istituzionale, tra operatori del settore, tecnici, cittadini ed associazioni?

  1. AREE VERDI

Le aree verdi, secondo noi, non danno il senso di Pistoia capitale del verde : Monteoliveto e Montesecco sono in stato di semi-abbandono, Piazza d’Armi è da finire di sistemare, il parco del Villon Puccini ha l’emissario del laghetto che non è dotato di depuratore, ecc.  Cosa prevede il Suo programma in merito al miglioramento dell’esistente e all’introduzione di nuove aree verdi?

  1. ACQUEDOTTO E RISPARMIO IDRICO

Molti cittadini pagano la depurazione in bolletta pur avendo le abitazioni non servite da impianti fognari, con la conseguenza che molti  corsi d’acqua (Brana, Brusigliano, Rio Diecine e Bure) raccolgono gli scarichi di tutta Pistoia. Nel Suo programma è previsto un adeguamento in tal senso?

Dopo la vittoria del SI al referendum sulla ripubblicizzazione dell’acqua, quali strumenti sono previsti nel Suo programma per attuarne gli esiti?

  1. ENERGIA E FONTI RINNOVABILI

La dipendenza energetica del nostro territorio è ancora importante. Nel Suo programma è prevista l’implementazione di nuovi impianti a biomasse per la produzione sostenibile di energia? E’ inoltre prevista la sostituzione delle coperture in amianto degli edifici pubblici e privati, a favore dell’impiantistica fotovoltaica?

E’ prevista la riqualificazione energetica, in senso sostenibile e rinnovabile, degli edifici pubblici ed intende predisporre un regolamento ad hoc per l’edilizia privata ed abitativa?

  1. RISCHIO IDROGEOLOGICO E CONSUMO DEL SUOLO

Il Comune di Pistoia ha un buon numero di corsi d’acqua soggetti a piene improvvise, con pregiudizio idrogeologico del territorio. A nostro parere, occorrerebbero politiche puntuali nella parte montana del comune per la salvaguardia dei boschi e la pulizia dei fossi e dei torrenti. Cosa è previsto, al riguardo, nel Suo programma? In merito alla questione del consumo del suolo, secondo Lei Pistoia necessita di nuova urbanizzazione o deve essere riqualificato l’esistente?

  1. MONTAGNA ED AREE PROTETTE

Nel Suo programma, è prevista la valorizzazione della parte montana e pedecollinare del Comune di Pistoia, che da anni si sta sempre più spopolando? Cosa pensa dell’istituzione di piccole aree protette, nel senso più moderno di questo termine: creazione sentieristica per il trekking, valorizzazione dei prodotti DOC, incentivazione della filiera agro-alimentare locale che fungano da attrattiva per un turismo sostenibile?

Comitato per il WWF di Pistoia e Prato

Pistoia, 15 maggio 2017

Marco Beneforti

Comitato per il WWF di Pistoia e Prato ONLUS
Sede: Pistoia, Via dei Cancellieri, 30