Via Cancellieri 30 51100 Pistoia
Telefono 338 4840935
email:
vigilanza.pistoia@wwfpistoiaprato.it

Per particolari urgenze nelle zone di Quarrata, Casalguidi, Montale e Agliana potrete contattare:
347 8006194.

Per i comuni montani della provincia di Pistoia contattare: 339 4025776.

Per l’area pratese: 339 2667888

Per i comuni della Valdinievole contattare: 338 4174934

Si raccomanda comunque di comunicare sempre la notizia al fax o alla email sopra indicati.

  Padule di Fuchecchio

GRAVE ATTO DI BRACCONAGGIO A PRATO: UCCISO IBIS EREMITA

L’uccisione a Prato dell’ Ibis eremita del 27 settembre scorso costituisce un gravissimo danno per l’ambiente e per la nostra comunità.

Questo uccello è una specie a grave rischio di estinzione a livello mondiale, e proprio per questo è oggetto di un importante progetto di reintroduzione a livello europeo.  L’esemplare ucciso a Prato era un giovane Ibis eremita in migrazione dall’Austria al sito di svernamento nell’Oasi Wwf di Orbetello, e veniva costantemente seguito grazie ad un trasmettitore GPS.

Il bracconiere che lo ha ucciso ha commesso un pesante danno all’ambiente e alla biodiversità,  ma anche economico considerate le risorse pubbliche che vengono investite in questo importante progetto.

Il Wwf chiede che le forze dell’ordine e gli organi dell’autorità giudiziaria di Prato facciano il massimo sforzo per trovare e punire il colpevole (o i colpevoli) di questo spregevole atto.

Ogni giorno la distruzione degli habitat, il commercio illegale, il bracconaggio, l’inquinamento, i cambiamenti climatici mettono sempre più in pericolo gli abitanti non umani del nostro Pianeta.

Tutti noi siamo chiamati con urgenza e responsabilità ad agire nel nostro territorio per proteggere la biodiversità, requisito fondamentale per la vita sulla Terra.

Il Comitato per il Wwf  di Pistoia e Prato

09/10/2017